Giovedì 23 marzo - Ultimo aggiornamento 16:39
Sei in: Home > Cronaca
CRONACA - ALESSANDRIA
data articolo24 settembre 2015

Svelato il nome del segnalatore di buche. "Nessuno deve più cadere"

Svelato il nome del segnalatore di buche.

Finalmente si conosce l'identità del supereroe civico di Alessandria. Ma lui rassicura tutti: "Non mi fermerò"

Svelato il nome del segnalatore di buche. Nessuno deve più cadere
ALESSANDRIA - Si chiama Renzo Mazzoni, è un insegnante di educazione tecnica in pensione. E' lui l'"uomo delle scritte", l'eroe metropolitano che da anni porta avanti la sua missione contro i pericoli delle strade della città, armato della sua bici e di una bomboletta di vernice spray. Rigorosamente arancione. Mazzoni ha detto di aver scelto proprio quel colore perché era forte, nel negozio di fai-da-te in cui ha comprato il tracciatore da cantiere col quale cerchia buche, segnala pericoli e disegna frecce. Il web è ormai impazzito per lui, che infatti ammette di aver sempre agito di notte per mantenere l'anonimato: "Vado in giro di notte perché prima in città c'è tanta gente in giro, non voglio che mi vedano. Però capita: una signora in via Pontida mi ha urlato Bravo! dal balcone". Via Pontida, quella via dove tutto è iniziato ed è nata la leggenda: "Sono caduto in una buca: andavo in bici in via Pontida, non l'ho vista e sono finito per terra. Non mi sono rotto niente, ma mi sono fatto male. Da quel giorno ho pensato che dovevo essere l'ultimo a cadere in quel modo". Ai media chiede sorridendo di non essere più definito "vecchietto", mentre a tutti i suoi fan - su Facebook gli è stato dedicato persino un gruppo - promette che la sua battaglia non finirà qua. "Ho il mio bel da fare: ci sono strade che sono degli autentici disastri".
commenta

torino.ogginotizie.it