Giovedì 23 marzo - Ultimo aggiornamento 16:39
Sei in: Home > Cronaca
CRONACA - NOVARA
data articolo10 ottobre 2015

Treno travolge auto in Ungheria, muore imprenditore di Briga

Treno travolge auto in Ungheria, muore imprenditore di Briga

Antonio Bellosta, 52 anni, all'estero per lavoro, è morto nella sua macchina ad un passaggio a livello incustodito

Treno travolge auto in Ungheria, muore imprenditore di Briga
BRIGA NOVARESE - Antonio Bellosta, conosciuto da tutti come Antonello, è morto in modo assurdo lontano da casa. L'incidente è avvenuto ad Agfalvan, nel Sud Ovest dell'Ungheria, verso il confine austriaco. L'imprenditore, esperto nel commercio dei metalli, aveva aperto due mesi fa vicino a Budapest un'impresa per l'import-export dell'ottone. Antonio era un grande appassionato di sport: amava il karate e il kayak. Prestava pure servizio come volontario presso un'associazione che forniva assistenza negli stadi. L'altro ieri stava tornando a casa dalla moglie e dai due figli quando un treno lo ha preso in pieno mentre era a bordo della sua auto sui binari, e l'ha trascinato per quasi cento metri. Antonello sarebbe morto sul colpo. Il padre Francesco, titolare di fonderia in pensione e membro per trent'anni del Consiglio comunale di Briga, ricorda così Antonio: "Mio figlio andava in Ungheria ogni due settimane e mi raccontava che proprio quindici giorni fa aveva percorso una strada, credo la stessa in cui è avvenuto l'incidente, dove c'era un passaggio a livello incustodito, appena dietro una curva. Antonello era una persona che amava molto il suo lavoro, e anche per questo aveva intrapreso questa esperienza in Ungheria". Le cause della tragedia sono ancora da chiarire: il passaggio a livello è privo di sbarre, ed è segnalato solo da un semaforo che però è semicoperto dalle fronde di un albero. 
commenta

torino.ogginotizie.it