Giovedì 23 marzo - Ultimo aggiornamento 16:39
Sei in: Home > Economia
ECONOMIA - REGIONALE
data articolo23 marzo 2016

A Torino riflettori puntati sull’imposta di registro

A Torino riflettori puntati sull’imposta di registro
A Torino riflettori puntati sull’imposta di registro
E' una firma su un protocollo d’intesa, ma vale molto di più. Come una simbolica stretta di mano che segna la volontà di risolvere i piccoli o grandi problemi concreti di chi ogni giorno opera con il Fisco.

È questo il senso dell’accordo firmato oggi, 22 marzo, a Torino fra le due Direzioni regionali dell’Agenzia delle Entrate del nord ovest e il Comitato Notarile Interregionale di Piemonte e Valle d’Aosta, con lo scopo di avviare una fattiva collaborazione per risolvere le problematiche interpretative di carattere fiscale, in particolare riguardo alla tassazione degli atti ai fini dell’imposta di registro (a partire dai trasferimenti immobiliari fino agli atti societari, ecc.).

Con l’accordo di oggi è stato istituito un Osservatorio congiunto finalizzato a migliorare le modalità operative dell’attività di registrazione degli atti del registro e a evitare comportamenti che possano causare disfunzioni o irregolarità, così da garantire uniformità interpretative negli uffici. Inoltre, si prevede un programma per l’aggiornamento professionale dei rispettivi operatori e l’approfondimento delle più significative tematiche fiscali.

L’accordo è stato sottoscritto dai direttori regionali del Piemonte e della Valle d’Aosta dell’Agenzia delle Entrate, Paola Muratori e Vincenzo Tarroux, e dal presidente del Comitato Notarile interregionale, Luigi Oneto.

commenta

torino.ogginotizie.it