Mercoledì 22 marzo - Ultimo aggiornamento 11:31
Sei in: Home > Cronaca
CRONACA - TORINO
data articolo21 febbraio 2017

Alluvione Piemonte- Evitare un'altra tragica piena, interventi di messa in sicurezza nel Bormida

Alluvione Piemonte- Evitare un'altra tragica piena, interventi di messa in sicurezza nel Bormida
Alluvione Piemonte- Evitare un'altra tragica piena, interventi di messa in sicurezza nel Bormida
Torino -L'alluvione avvenuta il 24 e il 25 novembre 2016 nelle province di Alessandria, Asti, Cuneo, Vercelli e Torino ha causato danni alle aziende agricole e alle infrastrutture rurali.
Sono stati effettuati 1.500 sopralluoghi dai tecnici dell'Assessorato che hanno rilevato danni per un totale di 47.156.000 euro in 222 Comuni.
Il disastro post-alluvione poteva essere evitato, già in una delibera del 18 luglio 2011 si chiedeva una pulizia degli alvei fluviali dai sedimenti per ripristinare le portate di deflusso dei fiumi, l'asporto di vegetazione e, infine fondi per interventi di messa in sicurezza di argini erosi  e di sistemazione idraulica dei vari rii che affluiscono nell'alveo principale.
Nessuno degli interventi di manutenzione è stato effettuato.
E' stata presentata una delibera dall'assessore Giorgio Ferrero, che autorizza la Regione a richiedere al Ministero delle Politiche agricole e forestali la declaratoria dell’esistenza del carattere di eccezionalità delle piogge alluvionali cadute tra il 21 e il 26 novembre 2016 nelle province interessate e affida agli uffici competenti la ricezione delle domande di indennizzo, che dovranno essere presentate entro 45 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto ministeriale di individuazione dei territori danneggiati.
Servono interventi urgenti per evitare un'altra tragica piena come quella del 1994. 
commenta

torino.ogginotizie.it