Mercoledì 22 marzo - Ultimo aggiornamento 11:31
Sei in: Home > Cronaca
CRONACA - TORINO
data articolo03 marzo 2017

Sesso in cambio di un #voto alto per la #tesi

Sesso in cambio di un #voto alto per la #tesi

Concluse oggi le indagini su Luca Sgarbi, professore di giurisprudenza accusato di aver chiesto favori sessuali ad una studentessa in cambio di un voto alto alla laurea

Sesso in cambio di un #voto alto per la #tesi
Si sono concluise oggi le indagini della procura di Torino su Luca Sgarbi, professore di Giurisprudenza accusato di aver chiesto favori sessuali ad una studentessa in cambio di un voto alto alla laurea.
Sgarbi, al momento sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, era stato inizialmente arrestato con l'accusa di tentata concussione.
Nel corso delle indagini erano però emersi altri elementi che avevano aggravato la situazione del professore.
I fatti contestati a Sgarbi dalla procura, risalgono a prima della scorsa estate.
In quel periodo infatti la ragazza molestata si era presentata dal prof chiedendogli di essere il suo relatore per la tesi.
Secondo la ricostruzione del pm Gianfranco Colace, Sgarbi, dopo aver accettato, avrebbe proposto alla ragazza uno scambio vantaggioso per entrambi.
Lei avrebbe fatto sesso con lui o gli avrebbe inviato foto intime, e lui in cambio le avrebbe fatto ottenere il massimo dei voti.
commenta

torino.ogginotizie.it